Num. de referencia
P00028
Autore
Anonimo
Titolo
Oreste e Pilade (Gruppo di San Ildefonso)
Datazione
Circa X secolo a.C.
Tecnica
Scultura
Supporto
Marmo bianco di Carrara
Misure
149 cm x 233 cm x 56 cm
Scuola
Romana
Tema
Mitologia. Eroi ed eroine
In esposizione
No
Procedenza
Colección Real (Palacio Real Nuevo, Madrid, tercera pieza de la Furriera, 1747, nº 151; Palacio Real Nuevo, Madrid, cuarto de la serenísima infanta-dormitorio, 1794, nº 151; Palacio Real, Madrid, dormitorio de príncipes-pieza segunda de amarillo, 1814-1818, nº 151).

Il “Gruppo di San Ildefonso” fu scoperto a Roma nel 1623 e arrivò a La Granja de San Ildefonso cent'anni dopo.

La scultura rappresenta a Oreste e Pilade, simboli leggendari dell'amicizia, offrendo un sacrificio per ringraziare gli dei di essere tornati dalla Tauride con l'immagine di Artemide (la statuetta rappresentata nell'opera), un'azione che liberò Oreste del suo castigo divino. Altri autori hanno identificato nei personaggi della statua i fratelli Castore e Polluce.

In epoca moderna venne aggiunto al torso della sinistra, il ritratto romano di Antinoo. Il gruppo scultoreo, frutto del classicismo augusteo, riflette in modo superbo l'eclettismo di questa epoca.

Il primo riferimento a questo gruppo risale al 1623 e lo situa nella Villa Ludovisi di Roma, di proprietà del cardinale Massimi. Dopo la morte del religioso, l'opera entrerà a formar parte della collezione di Cristina di Svezia e, in seguito, di quella del primo re Borbone di Spagna, Filippo V (1683-1476).

Ministerio de Cultura. Goberno de España; abre en ventana nueva
España es cultura; abre en ventana nueva
Copyright © 2014 Museo Nacional del Prado.
Calle Ruiz de Alarcón 23
Madrid 28014
Tel. +34 91 330 2800.
Todos los derechos reservados